Terre di Marna

grappolo-icampi

E’ il vigneto più alto dell’Azienda Agricola I Campi. Un grande areale che si trova alla sommità di una dorsale di grande pregio geologico che per molti anni ha rappresentato il sito di un’antica cava di marna. Qui il paesaggio sembra in un certo senso “lunare”. Un’alta parete di calcare e marna gialla avvolge i vigneti che poggiano a loro volta su un manto bianco pietroso e scistoso.
La miscela di calcare e argilla, la marna appunto, offre grandi opportunità sia ai mosti che ai vini. Calcare e scheletro garantiscono profondità alle radici che sostengono anche il perdurare di eventi siccitosi prolungati.

La marna, ricca di nutrienti minerali dona ai mosti elevate concentrazioni zuccherine. Queste risultano mediate dalla presenza di acidità, anche in acido malico, dovuta alle notevoli escursioni termiche che a queste altitudini si possono ottenere.
Anche in questi vigneti il Corvinone è uno dei vitigni più coltivati e riesce a conferire al vino un caratteristico complesso di aromi, in particolare spezie. Da questo vigneto Campo Marna Cinquecento Flavio Prà ottiene le uve per la produzione del suo grande Amarone.
L’effetto combinato di molteplici fattori (esposizione sud – sud est, fresche brezze dei Lessini, forti escursioni termiche, profondità dei terreni e l’importante connubio calcareo–argilloso) permette di ricavare mosti caratterizzati da forti speziature e frutta rossa di ciliegia con accenti di fragola e lamponi.

Grazie all’esperienza di Flavio Prà gli allevamenti a Pergola Veronese e Guyot sono stati adattati al territorio per produrre un vino dal grande spettro aromatico olfattivo.

L’Amarone Campo Marna Cinquecento è veramente figlio di questo grande territorio!

Back to Top